fbpx
Trasloco con animali domestici e con bimbi piccoli: come fare?
Quando si parla di cuccioli si è tutti concordi nel ritenere che vadano trattati con la massima cura e si riservi loro una attenzione speciale.
Ma cosa succede quando si trasloca?

Che si tratti di un cucciolo d’uomo o di un dolce animale domestico poco importa. Quello che conta è osservare qualche semplice, ma importantissima, regola quando si cambia casa.

 

Regola n°1: la nuova casa è quella giusta anche per lui?

I bambini, si sa, hanno delle riserve interminabili di energia e li vediamo spesso arrampicarsi qua e là. Anche gli animali domestici non sono da meno e spesso, quando si cambia casa, è facile doverli rincorrerli in giro. La casa quindi deve essere già adatta a contenere i loro “entusiasmi”.

Quindi prima di tutto bisogna munirsi dei cosiddetti cancelletti o morbide barriere per evitare di trovarli in cima agli scatoloni ed evitare spiacevoli incidenti. La sicurezza prima di tutto! 

 

Regola n°2: Mantenere la routine quotidiana durante il trasloco
Affrontare un cambiamento può essere un momento complicato, ma per evitare che i piccoli subiscano traumi è necessario cercare di mantenere il più possibile invariate le precedenti abitudini della famiglia.

In particolare, la routine di pranzare insieme e di fare il riposino pomeridiano o accompagnare i cuccioli nella loro passeggiata al parco. La quotidianità, per quanto possibile, non deve subire grosse modifiche, per non alterare l’equilibrio della famiglia.

 

Regola n°3: Assicurati che ci siano gli oggetti del cuore

Ogni cucciolo ha i suoi passatempi preferiti, le coperte della cuccia che già conosce, i giochi con i quali si tiene in allenamento. Il classico topolino di stoffa per il gatto, il pupazzo del cane… Mai far mancare questi oggetti al tuo amico durante le fasi critiche del trasloco. E soprattutto devi creare un ambiente riconoscibile nella nuova dimora.

Lo stesso vale esattamente per i bambini.

E’ importante offrire loro il proprio ambiente di gioco, come prima cosa, e dare il comfort degli oggetti che riconosce. La culla o il lettino, il mobiletto per il cambio del pannolino e tutto ciò che fa parte della vecchia camera.

 

Ultimo consiglio: concedi qualche attenzione in più
Questo di certo è il passaggio più piacevole.

Se noi razionalizziamo il trasloco e lo vediamo come un passaggio stressante ma necessario, i nostri cuccioli non hanno questa capacità. Quindi devono essere rassicurati, un po’ viziati in questo periodo così turbolento.

Coccole e attenzioni non fanno mai male, fai sentire che ci sei e che va tutto bene.

A fine giornata, nonostante il trambusto, dai la sensazione di essere al sicuro. L’idea di base è questa: il trasloco con animali o con bambini può essere traumatico, quindi devi lasciare il tempo di ambientarsi. Ma devi passare del tempo insieme per rassicurarli, lascia che si scelgano i posti del cuore e che si adattino ai nuovi ambienti. Tu, piuttosto, renderli sicuri e adatti alla loro presenza.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked